homepage
profilo aziendale
governance
mondo commerfidi
trasparenza
modulistica
lavora con noi

Approvato il bilancio d'esercizio 2020

06 Luglio 2021


Commerfidi Sicilia, approvato il bilancio d’esercizio 2020 con un utile di oltre 892mila euro e un patrimonio di 9,4 mln

L’assemblea dei soci di Commerfidi Sicilia, con sede a Ragusa, ha approvato, nei giorni scorsi, il bilancio d’esercizio 2020 con un utile pari a 892.564 euro. Il presidente della cooperativa di garanzia fidi, Salvatore Guastella, si dichiara particolarmente soddisfatto per l’importante risultato raggiunto nel contesto di un anno difficile segnato dalla crisi sanitaria, economica e sociale che prosegue tuttora.

“Il primo pensiero – dichiara Guastella – va a tutte le famiglie toccate dagli effetti della pandemia, con l’auspicio che si possa, sebbene gradualmente, ritornare ad uno stato di normalità sociale ed economica. La nostra cooperativa, in questo delicato momento, ha mantenuto un presidio sempre attivo a sostegno delle imprese del territorio, fornendo loro tutta l’assistenza necessaria legata alle misure finanziarie previste dai numerosi decreti che si sono via via susseguiti”.

“Commerfidi – prosegue il presidente Guastella – ha infatti concesso garanzie a valere sulle misure di sostegno Covid per più di 10,8 milioni di euro, erogando altresì assistenza per la predisposizione delle richieste di aiuto a fondo perduto e a tasso agevolato a oltre 170 aziende”. Con 5.295 imprese associate, 77 milioni di finanziamenti garantiti, un attivo di bilancio di 17 milioni, Commerfidi rappresenta uno dei più importanti operatori del comparto presenti in Sicilia. Nel corso del 2020, la cooperativa ha gestito oltre 300 richieste di affidamento, per un valore di quasi 27 milioni di finanziamenti.

Il direttore della cooperativa, Danilo Maltese, spiega come l’elemento cardine della gestione sia stato il rafforzamento del patrimonio sociale, quale fattore imprescindibile per garantire una solida assistenza finanziaria alle imprese associate.

“L’obiettivo – chiarisce Maltese – è stato perseguito attraverso una gestione orientata al risparmio dei costi da un lato e all’ottimizzazione della composizione del portafoglio deteriorato dall’altro, azioni che hanno portato ad un incremento del patrimonio netto di oltre 1,5 milioni, con un valore complessivo di euro 9.393.887”.

Durante l’assemblea, i soci hanno nominato i componenti del Consiglio di amministrazione che saranno alla guida della cooperativa per il prossimo triennio; sono stati confermati Salvatore Guastella, Giovanni Digrandi, Bruno Azzarelli, Rosario Dibennardo, Vincenzo Buscemi e Giovanni Manenti, a cui si sono affiancati i neoeletti Danilo Tomasi, Emanuele Brugaletta e Gregorio Lenzo. Il primo Consiglio di insediamento ha poi riconfermato Salvatore Guastella alla presidenza e assegnato la vicepresidenza al consigliere Giovanni Digrandi.

Ragusa, 6 luglio 2021

L’Ufficio Stampa

Giorgio Liuzzo